MECCANICA e DINTORNI

COSTRUIAMO LE NOSTRE CNC DIVERTENDOCI CON L'AIUTO DI TANTI PROFESSIONISTI ESPERTI
Oggi è dom ott 25, 2020 06:14

Tutti gli orari sono UTC +1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 44 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: lun mar 11, 2013 18:41 
Non connesso
SON PASSATO AI TRAPANINI
Avatar utente

Iscritto il: mer mar 06, 2013 19:09
Messaggi: 110
Località: Assago (MI)
Salve a tutti, da un mercatino ho acquistato questa puntatrice "vintage" marca Louis Melzassard:

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Mi piacerebbe rimetterla in funzione (se pensate possa valerne la pena), la costruzione sembra alquanto robusta (pesa parecchio).

Per iniziare mi sono procurato un tondino di rame da 10mm per ricostruire l'elettrodo mancante.
Stasera darò un occhiata alle connessioni elettriche sul primario del trasformatore per verificare l'isolamento dei vari cablaggi.

Una prima domanda ... a cosa serve quel ponticello nell'ultima foto ?
Ho ipotizzato che possano essere diverse prese sul primario per ottenere una regolazioen dell' amperaggio su tre posizioni .. puo essere ?
Che tipo di spessore pensate si riuscirebbe a punatre con un attrezzo simile ?

Grazie a tutti per l'attenzione

Cordialità

Lorenzo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: lun mar 11, 2013 19:29 
Non connesso
FINALMENTE USO IL TORNIO
Avatar utente

Iscritto il: ven ott 12, 2012 08:28
Messaggi: 552
Località: Milano
La prima cosa da verificare è se l'ossidazione delle lamierine di ferro ha fatto saltare l'isolamento tra le lamierine. Questo puoi verificarlo facilmente misurando l'assorbimento a vuoto. Se l'assorbimento è troppo alto, può essere difficile salvarla.
Se hai un tester che eseguel misure di resistenza in continua ed in alternata, puoi verificarlo facilmente.

_________________
Modestamente, ho un quoziente di intelligenza con un denominatore grandissimo.... :muro: :pork: [zinzin.gif]
Saldatrici Fimer K130 e TIGMIG TM170 TIG HF


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: lun mar 11, 2013 22:13 
Non connesso
FINALMENTE USO IL TORNIO

Iscritto il: sab apr 10, 2010 00:04
Messaggi: 536
Località: Prato
Ne ho una simile, nello scaffale dell'attrezzatura storica della ditta. Penso risalga aglianni '60 ed è uno dei primi attrezzi acquistati da mio padre quando aprì carrozzeria. Dalle forme forse la tua è addirittura più vecchia. Le dimensioni sono simili per cui la definirei una puntatrice portatile da carrozziere, dovresti riuscire a puntarem 2-3 mm complessivi con risultati soddisfacenti. Ovviamente con certi spessori devi lasciarle il tempo di raffreddare tra un punto e l'altro. Ricordo che mio padre usava immergere i bracci in un secchio d'acqua per raffreddarla prima.
Se non hai altri regolatori, il ponticello servirà senz'altro allo scopo che hai intuito.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: lun mar 11, 2013 23:05 
Non connesso
SON PASSATO AI TRAPANINI
Avatar utente

Iscritto il: mer mar 06, 2013 19:09
Messaggi: 110
Località: Assago (MI)
Grazie ad entrami per le indicazioni, stasera sono tornato tardissimo e non sono riuscito a darci un occhiata.
Volevo prima di dargli tensione controllare giusto il cablaggio in ingresso.

Ho a disposizione una pinza amperometrica (cinesata) dovrei quindi in primo luogo controllare che l'assorbimento a vuoto non sia alto ?

A casa ho un contatore da 4,5 kw basteranno per usarla ?

Ai miei fini hobbistici 2/3 mm sono già più che soddisfacenti (anche perché l'ho pagata 15,00€ ) e se funziona vorrei costruirle un basamento simile a questo:

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: lun mar 11, 2013 23:10 
Non connesso
CAPO OFFICINA

Iscritto il: dom nov 06, 2011 17:34
Messaggi: 32784
Località: Napoli
Non spaventarti se trovi la corrente a vuoto piuttosto elevata, è dovuta al traferro del trasformatore lasciato "lasco" per limitare la corrente di cto cto.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: mar mar 12, 2013 16:23 
Non connesso
FINALMENTE USO IL TORNIO

Iscritto il: sab apr 10, 2010 00:04
Messaggi: 536
Località: Prato
Non so se ti basteranno i 4,5 kw, nel caso non fossero sufficenti verifica che il punto di contatto degli elettrodi non si a più di 3-4 mm di diametro ed eventualmente riduci la dimensione. Così facendo ridurrai la dimensione del punto, la corrente che attraversa le pinze, ma anche la corrente necessaria a raggiungere il punto di fusione.

La puntarice dovrebbe (almeno la mia lo ha) un sistema di regolazione della forza che fa passare la corrente solo quando hai applicato una buona forza sui pezzi da puntare.
Se imprimi poca forza e non fai aderire bene le due lamiere, non riesci a canalizzare il passaggio di corrente nel punto di pressione quindi non riesci a creare il bagno di fusione che permette di collegare le due parti.
Se applichi troppo forza, unita a troppa corrente per unità di superficie, il punto esplode.
Esplode anche se le due lamiere non sono ben pulite, ti consiglio di smerigliarle poco prima della puntatura ed evitare la lamiera zincata. Nel caso rimuovi la zincatura almeno nella parte a contatto tra le due lamiere.
Comunque non ti resta che provare. E poi facci sapere.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: mar mar 12, 2013 18:25 
Non connesso
SON PASSATO AI TRAPANINI
Avatar utente

Iscritto il: mer mar 06, 2013 19:09
Messaggi: 110
Località: Assago (MI)
Grazie delle ulteriori informazioni, purtroppo causa lavoro non avrò tempo di fare nessuna prova prima del week-end...
nel frattempo, comunque, sono riuscito procurarmi il rame per l'elettrodo e provvederò a piegarlo e molarlo a 3/4mm come da indicazioni di marcogi.

Mi sembra in effetti che vi sia una sorta di meccanismo che tenga conto della pressione, infatti l'interruttore di attivazione è collegato alla barra inferiore che va tirata verso l'alto a contatto con quella superiore così facendo si esercita una certa forza sui puntali. Tale barra inferiore ha una molla di contrasto che sembra avere anche una vite di regolazione sotto la puntatrice.

Domenica faccio un pò di prove e Vi relaziono :lll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: mer mar 13, 2013 16:14 
Non connesso
SON PASSATO AI TRAPANINI
Avatar utente

Iscritto il: mer mar 06, 2013 19:09
Messaggi: 110
Località: Assago (MI)
Lavori di stanotte ...

Nuovi elettrodi appuntiti

Immagine

Quella che penso sia la vite di regolazione della pressione di pinzatura (sotto la destra)

Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: mer mar 13, 2013 22:17 
Non connesso
CAPO OFFICINA
Avatar utente

Iscritto il: mer apr 20, 2011 13:38
Messaggi: 18056
Località: LIBERO COMUNE DI CHIUSDINO
io se fossi in te prima di tutto verificherei l'isolamento i cavi di una volta si sfarinano credo non sia piacevole prendere una botta.

_________________
in trepida attesa del 19 novembre 2020


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: gio mar 14, 2013 09:42 
Non connesso
SON PASSATO AI TRAPANINI
Avatar utente

Iscritto il: mer mar 06, 2013 19:09
Messaggi: 110
Località: Assago (MI)
Grazie per l'avvertimento ... è proprio per questo che sono qui a chiaccherare invece che nel box a "sperimentare", purtroppo questa settimana per lavoro torno sempre tardissimo e non ho avuto tempo di smontarla per fare questi controlli ... :(
non sai che tentazione di alimentarla e provare così, ma non vorrei far saltare la corrente di casa a mezzanotte o prendermi qualche scossa ... nel Week-end mi ritaglierò un attimo di tempo per fare le cose con calma nel frattempo stavo accogliendo più informazioni possibili con il Vs. aiuto :lll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: gio mar 14, 2013 10:15 
Non connesso
CAPO OFFICINA

Iscritto il: dom nov 06, 2011 17:34
Messaggi: 32784
Località: Napoli
Fai benissimo a non sottovalutare la "corrente": non si vede ma quando si sente potrebbe essere troppo tardi.
... però non sopravvalutare troppo questa macchina, alla fine è solo un trasformatore.
Mi permetto di suggerirti, quando la metterai in funzione, di non indossare bracciali metallici, anelli o orologi, specie se meccanici, o ne vedrai delle belle.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: gio mar 14, 2013 21:16 
Non connesso
FINALMENTE USO IL TORNIO

Iscritto il: sab apr 10, 2010 00:04
Messaggi: 536
Località: Prato
Beh, il problema può nascere ma solo con i metalli ferromagnetici. Mio padre utilizzava anche per lavoro un orologio a carica automatica meccanico e non ha mai avuto problemi tuttavia la prudenza non è mai troppa soprattutto se si tratta di cose di valore. Ecco... magari terrei lontano il portafoglio dove tieni qualche carta di credito o simili che ancora funziona con la scheda magnetica, quelle si smagnetizzano e te lo dico per esperienza personale. Altri problemi in tanti anni non ne ho mai rilevati.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: gio mar 14, 2013 21:22 
Non connesso
TORNITORE E FRESATORE
Avatar utente

Iscritto il: mar apr 19, 2011 08:30
Messaggi: 1210
Località: galgagnano (Lodi )
anche orologi elettronici con le lancette tipo swatch ci lasciano le penne, quelli completamente meccanici li fanno antimagnetici

_________________
answer to life, the universe and everything = 42 ( Guida galattica per gli autostoppisti )


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: gio mar 14, 2013 22:31 
Non connesso
CAPO OFFICINA

Iscritto il: dom nov 06, 2011 17:34
Messaggi: 32784
Località: Napoli
Questione di fortuna, di posizione e di potenza.
In azienda c'era una puntatrice da 75kW con bracci ed elettrodi raffreddati ad acqua e sulla parete erano appesi gli orologi che aveva fatto fuori, compreso quello di plastica che usciva dai fustini del detersivo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Aiuto restauro ed uso di una puntatrice
MessaggioInviato: ven mar 15, 2013 09:07 
Non connesso
CAPO OFFICINA
Avatar utente

Iscritto il: mer apr 20, 2011 13:38
Messaggi: 18056
Località: LIBERO COMUNE DI CHIUSDINO
e hai voglia, se volete provare con un iphone gli fa uno scherzetto non da poco, magari questa no ma non ne sarei così sicuro.

_________________
in trepida attesa del 19 novembre 2020


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 44 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it